Seleziona una pagina
1° Home staging Festival Italia
Immagini promozionale 
Scrivania nera Ikea con sopra una lampada da tavolo, due quadri in bianco e nero e una machina da scrivere, sedia Kartel in un ambiente luminoso con un bellissimo parquet a spina di pesce

“Si scrive Home Staging, si legge valorizzazione degli spazi. Quatro giornate ricche di appuntamenti per relazionarsi e conoscere metodologie, applicazioni, best practice, nuove opportunità di business e sperimentazioni per una tecnica di marketing immobiliare sempre più presente anche negli ambiti del retail e della microricettività.”

Così introducono gli organizzatori il concept dell’evento e devo dire che così è stato. Ho vissuto questo festival a pieno, partecipando ad ogni conferenza e workshop che trattavano tematiche diverse ed altrettanto interessanti.

L’evento, che si svolgeva all’interno della fiera Homi Milano, e che ha riunito i protagonisti del marketing immobiliare nello scenario italiano e non solo, è stato accolto con grande entusiasmo dai profesionisti del settore, ma soprattutto dal grande pubblico che era incuriosito da questa nuova tecnica e, perché no, dal nuovo modello di business per il mercato immobiliare italiano.

Il 1° Summit Italiano dedicato all’ Home Staging ha dato luogo a 5 conferenze e 8 workshop ricchi di informazioni e tendenze relative al settore.

A darci il benvenuto al homitour sono state le competenti e simpatiche tour leader Donatella Somaschini, Laura Barban, Marta Nannetti e Narcisa Demian. Un momento di scoperta dove visitare e conoscere da vicino i principali fornitori di arredamento di design, tessuti e oggetistica indispensabili al Home Stager, dove lasciarci ispirare dalla qualità e dalla bellezza proposta da ogni stand, ma anche di interazione e apprendimento. 

L’ambiente traspirava le emozioni del vivere la casa e non si poteva che percepire l’entusiamo condiviso tra colleghi di professione e speakers affermati nel loro ambito. Persone che vivono ogni giorno questa realtà in pratica e che hanno saputo trasmettere con grande passione ed eccellenza le loro esperienze.

E’ stato molto interessante sentire le loro testimonianze, i loro racconti e prendere spunti per una giornata che in Italia è solo all’inizio. Questo era chiaramente percepibile dai dati contenuti nelle varie ricerche e grafici che ci sono stati presentati.

L’ Home Staging è una realtà ancora poco conosciuta e poco utilizzata in Italia e il festival è arrivato al momento giusto.

A tutti i professionisti del settore non resta che continuare a diffondere il concetto e i vantaggi dell’ Home Staging. Un compito fondamentale per creare la cultura della cura di un immobile prima di presentarlo al mercato sia per l’affitto, sia per la vendita e la giusta sinergia tra gli attori del mercato immobiliare e della microricettività.

Bisogna cambiare mentalità e capire che un immobile in vendita è un prodotto come un’altro qualsiasi, ma che differentemente degli altri, è un bene costoso, che rappresenta un sogno e che molto spesso e volentieri richiede i risparmi di una intera vita e quindi va preparato adeguatamente prima di essere messo in vetrina.

Realizzare un intervento di Home Staging prima di esporre o affittare un’immobile non è solo necessario, ma indispensabile per fare la differenza e ottenere il risultato desiderato.

Buoni affari e al prossimo articolo!