Seleziona una pagina

 

Promuovere una struttura ricettiva nell’extra alberghiero, in passato, significava inserire una insegna luminosa all’esterno o diffondere la voce attraverso il buono e vecchio passa parola. Oggi, purtroppo e per fortuna, questi metodi di promozione non bastano.

Purtroppo, perché con l’aumento della concorrenza e l’avvento del digital marketing,  riuscire a emergere in mezzo a tanto rumore generato dall’eccesso di informazioni è diventata una sfida in più per gli operatori turistici nell’extra alberghiero.

Per fortuna, perché con l’incremento dei social media gli operatori turistici oggigiorno hanno a disposizione molto più alternative di piattaforme su cui promuovere la propria struttura online, più possibilità di migliorare la visibilità della propria attività turistica e raggiungere i propri clienti ideali gratuitamente o a un costo molto più accessibili che in passato.

Inoltre, nell’era digitale e del turismo dell’esperienza, le strutture hanno più spazio e libertà di creare contenuti online, di farsi conoscere da un pubblico più ampio, di distinguersi per la propria originalità, di interagire con i propri ospiti e massimizzare i propri obbiettivi economici.

Comunque, fare emergere il potenziale della propria struttura ricettiva online, assolutamente, non è un compito facile. Però, la buona notizia è che le strutture che investono in una strategia di valorizzazione e riescono a trasmettere la loro passione con entusiasmo, costanza, perseveranza, riusciranno a raggiungere i propri obbiettivi.

Se operi nell’extra alberghiero, hai un B&B, una casa vacanza, una guest house, un agriturismo o sei un investitore immobiliare o un operatore della home sharing, a questo punto ti starai chiedendo, allora cosa posso fare per impedire la mia struttura di mimetizzarsi tra la concorrenza e di cadere nel oblio?

Le opzioni sono tantissime e molto dipende anche dalla creatività dell’operatore turistico stesso nel crearsi delle strategie. Io, di certo non ho alcuna intenzione di limitare la fantasia di nessuno e nemmeno di esaurire tutti gli argomenti che riguardano la promozione di un prodotto turistico in questo piccolo articolo, ma proverò, senz’altro, a elencare alcuni dei principali aspetti per aumentare la visibilità di una struttura ricettiva online, che possono veramente fare la differenza e sui quali, secondo me,  vale la pena investire tempo, energie e denaro.

E se ti occupi in prima persona della comunicazione visuale e della promozione online della tua struttura ricettiva, ma non sai da dove iniziare questo articolo può essere un ottimo inizio.

 

Ed ecco i principali punti su cui lavorare per rendere accativante e valorizzare di fatto la tua struttura ricettiva.

 

1. Audit e ispezione

2. Restyling d’interni

3. Servizio fotografico

4. Presenza online

5. Promozione online

 Vediamo ogni punto nello specifico.

 

1.Audit e ispezione

 

La prima cosa da fare per migliorare la qualità dei servizi offerti di una struttura ricettiva nelle’extra alberghiero, è realizzare un accurato controllo per identificare  dove apporatre delle modifiche. E per farlo ti basterà agire in prima persona con la visione di un consulente interno e procedere con il “self audit”.

Procedere con un “self audit” significa metterti nei pani dell’ispettore professionista, allenare il tuo sguardo e le tue dote di controllo qualità per mantenere alto il livello del servizio. È proprio questo il segreto del miglioramento continuo nell’extra alberghiero e nelle piccole strutture della home sharing.

L’immobile dedicato all’ospitalità è costantemente sollecitato per via del frequente uso, soprattutto se destinato agli affitti a breve termine. Per questo motivo soffre una usura straordinaria e, quindi, ha bisogno di frequente manutenzione.

Ecco perché il “self audit”  è utile a farti scoprire dove apportare delle modifiche allo scopo di  mettere in luce il potenziale della tua struttura ricettiva. Ma, in pratica, in cosa consiste?

In pratica, realizzare una ispezione di “self audit”  significa programmare un periodo di tempo, in bassa stagione o quando meglio credi, dove fermare le prenotazioni o una camera in specifico per fare manutenzione, valutare la struttura dal punto di vista del cliente, semplicemente mettendoti nei suoi panni e apportare delle modifiche di miglioramento.

Vediamo quindi cosa è essenziale valutare per la buona riuscita di una ispezione di self audit.

  1. Controllare lo stato di conservazione generale della struttura
  2. Controllare gli standard sanitari, di pulizia e di confort
  3. Controllare il buon funzionamento degli arredi, accessori e apparecchi elettro elettronici
  4. Analizzare il livello di soddisfazione degli ospiti per mezzo delle recensioni online e offline 

 

Concentrasi su questi quattro aspetti, prendere appunti, analizzarli in maniera attenta e approfondita, a principio, può essere sufficiente per scoprire dove apportare delle modifiche importanti finalizzate al miglioramento dell’offerta turistica.

 

2.Restyling degli interni

 

Può sembrare facile e naturale rendere una struttura ricettiva piacevole dal punto di vista estetico, ma realizzare un progetto ricercato, armonioso e in linea con i gusti del proprio target non è affatto semplice.

Ed ecco alcuni suggerimenti che possono aiutare a raggiungere un risultato soddisfacente per quanto riguarda la progettazione degli interni:

  1. Valutare gli ambienti
  2. Valutare l’utilizzo dei colori
  3. Valutare l’equilibrio tra pieno e vuoto
  4. Porre il focus sui gusti del proprio target
  5. Scegliere l’Illuminazione adeguata
  6. Preparare il letto come punto focale della camera
  7. Valutare l’ordine e l’organizzazione degli ambienti

Pianificare ogni tapa del progetto è di fondamentale importanza per rendere l’ambiente più coerente, attraente e appetibile allo sguardo. È importante ricordare che, quando si tratta di progetto d’interini, niente va lasciato al caso.

 

3.Servizio Fotografico

 

La prima impressione è quella che conta e siccome il primo contatto che un opsite ha con una attività dedicata all’ospitalità di solito è online, difficilmente ci sarà una seconda opportunità per causare una prima buona impressione.

Il servizio fotografico e la composizione delle immagini destinate alla promozione online e offline è uno degli aspetti più importanti nella valorizzazione di una struttura ricettiva.

Sai quale è la più grande paura degli ospiti in generale? È che la struttura ricettiva scelta non corrisponda alle loro aspettative o che non sia esattamente quello che è stato pubblicizzato online attraverso le immagini. Ecco perché la fotografia non deve essere un sotterfugio per truccare un ambiente, creando una immagine distorta dalla realtà e pertanto ingannevole, ma rappresenta uno strumento estremamente utile a valorizzare e raccontare l’ambiente esattamente com’e in realtà.

La fotografia è il biglietto da visita online di una struttura ricettiva, è uno dei maggiori alleati nella valorizzazione di una attività turistica e serve a risaltare le sue migliori caratteristiche, a suscitare emozioni e l’interessi di chi guarda. Non riuscire a causare un impatto positivo attraverso le immagini, significa non avere l’opportunità di arrivare al momento della verità numero uno, ossia, l’arrivo dell’ospite in struttura.

Allora vediamo alcuni punti da considerare al momento dello shooting fotografico:

  1. Sfruttare la luce naturale
  2. Conoscere le funzione basilari sia della machina fotografica o dello Smartphone 
  3. Considerare la qualità, il peso e le dimensioni delle immagini
  4. Fare attenzione al grandangolo, sequenza e quantità dele immagini
  5. Diversificare gli scatti

Alla fine, sopratutto in ambito ospitalità, una immagine vale più di mille parole.

 

4.Presenza online

 

Il sito web è la casa online di una struttura ricettiva. Però, molte strutture in ambito extra alberghiero non hanno ancora un sito web. Per qualche ragione affidano la propria presenza online completamente a terze piattaforme come Booking, Airbnb, Homeaway e TripAdvisor. Esattamente per questo motivo considerare la realizzazione di un sito potrebbe rivelarsi un vantaggio competitivo, un modo per personalizzare il proprio servizio e differenziarsi dalla concorrenza.

Ovviamente non si può ignorare del tutto la presenza sulle diverse piattaforme sopracitate, semplicemente perché il loro potenziale di aumentare la visibilità di una struttura è innegabile e non essere presente certamente sarebbe un errore. Però, è auspicabile avere la propria vetrina digitale online insieme a questi canali, sopratutto perché gli strumenti esistenti oggigiorno permettono a chiunque di realizarne un sito web anche se non ha le competenze tecniche per farlo.

Perciò è consigliabile dare uno sguardo ad alcuni servizi disponibili per la realizzazione di un sito web come Elementor, Weebly, Squarespace, Wix, JimDoe e WordPress. Le opzioni non mancano.

In ogni caso puoi sempre fare affidamento a un professionista sia per la realizzazione, sia per la manutenzione del tuo sito web, anche perché oggigiorno questo servizio non è più proibitivo come una volta e in alcuni casi possono veramente fare la differenza nella promozione online di una attività turistica.

 

5. Promozione, strategia di content marketing e di social media marketing

 

I social media ormai sono entrati nelle grazie di tutti. E anche se molti hanno un rapporto di amore e odio con i social media, sappiamo che sono degli istrumenti potentissimi di marketing digitale e di comunicazione online.

Con questi istrumenti, che sono l’estensione della casa online di una struttura ricettiva, ossia il sito web, è possibile dare sfogo alla propria creatività e al lato più spigliato e meno formale della comunicazione online creando contenuti, non necessariamente testuali, ma visivi, più immediati, coinvolgenti e utili a raggiungere un pubblico più ampio, capire al meglio il proprio target, approfondire il rapporto con i propri ospiti e generare interazione.

Ecco perché è utile avere un profilo in alcuni dei principali social media.

Se l’idea di introdurre i social media nella tua strategia de content marketing non ti convince, ecco alcuni motivi per cui farlo sarebbe utile alla promozione della tua attività sul web:

  1. Raggiungere un pubblico più ampio e aumentare la notorietà e visibilità del marchio (Fare branding o aumentare awareness)
  2. Raggiungere i clienti ideali in maniera più assertiva (comunicazione in target)
  3. Ispirare potenziali clienti a procedere con la prenotazione
  4. Generare contatti (mailing list)
  5. Sfruttare questi canali per migliorare l’assistenza cliente
  6. Attirare l’attenzione e creare più fiducia nei potenziali clienti
  7. Raccontare la propria storia in maniera accattivante e autentica (Storytelling)

Se inserisci questi cinque aspetti nella tua check list di controllo quotidiano sicuramente avrai maggiori possibilità di mantenere elevato il livello qualitativo della tua proposta turistica.

Spero che gli argomenti qui trattati possano aiutarti a migliorare di forma considerevole la visibilità della tua attività sul web e non solo.

Adesso toca a te. È giunto il momento di sfoggiare il latto migliore della tua struttura ricettiva.

Buon lavoro!

Grazie per l’attenzione e al prossimo post.