Seleziona una pagina

Social media icons

I social media oltre a essere un modo per socializzare online, sono strumenti di marketing molto efficaci per promuovere aziende, prodotti e servizi sul web.

Però, vale la pena per la strategia di una piccola struttura ricettiva prendersi la briga di creare dei profili sui social?

Anche se non sei molto entusiasta dell’idea e non hai tempo per mantenere una linea editoriale costante e coerente, la risposta è sì! Vale la pena dedicare del tempo per creare e alimentare i profili della tua struttura ricettiva sui social.

In questo post vediamo insieme, non solo, alcuni motivi per cui vale la pena creare contenuti per i social, ma capiremo perché generare contenuto con frequenza e a lungo termine su queste piattaforme aumenta la visibilità della tua struttura turistica. 

1.Promuovere il proprio prodotto turistico a costo zero o ridotto

Se parliamo di denaro, creare un profilo e promuovere un prodotto o servizio sui social non costa niente, almeno non necessariamente e non all’inizio. Queste piattaforme esistono grazie ai contenuti generati dai loro utenti, ecco perché è nel loro interesse attirare il maggior numero di persone possibile perciò, tendono a essere gratuite. Questo non vuol dire avere la massima visibilità solo per il fatto di essere presente, ma permette a un marchio, attività o persona di diffondere la propria voce, interagire e creare una comunicazione con il target ideale senza dover, per forza, spendere.

È un modo molto efficace per comunicare il proprio prodotto o servizio soprattutto perché l’attenzione sui social media è molto alta. Farsi notare e generare interazione non è facile, ma una cosa è certa: le persone cercano online i profili delle persone, marchi, aziente e attività preferite e seguono le loro “lovemarks”. 

2.Comunicare il valore del brand  

Non riguarda soltanto le grandi aziende, ma tutti possono fare branding sui social. Piattaforme come Facebook e Instagram, per esempio, sono canali di comunicazione molto visuali che permettono ai propri utenti d’inserire contenuti sulla loro attività in grado di coinvolgere e stimolare i propri clienti a interagire molto più facilmente. Ecco perché la fotografia e i video sono il modo migliore per comunicare il valore del proprio brand sui social e raggiungere il proprio target di riferimento.

3.Aumentare l’Awareness 

Fino a poco tempo fa promuovere un prodotto in TV era l’unico modo veramente efficace per farsi conoscere e aumentare la consapevolezza di un marchio, fino ad avere una notorietà tale da essere considerato un marchio di riferimento in un determinato settore. Però, non solo il costo estremamente elevato di uno spot televisivo era un ostacolo, ma questo non dava alcuna garanzia di ritorno sull’investimento, semplicemente perché non si poteva realizzare una campagna mirata allo scopo di raggiungere un pubblico specifico. Gli spot, per forza di cose, erano rivolti un po’ a chiunque guardasse un certo programma televisivo in un determinato momento della giornata,ossia, a un pubblico più generico e non necessariamente in target. Oggi, grazie al social network, far sentire la propria voce online non solo è possibile e accessibile a chiunque, ma soprattutto è possibile profilare e raggiungere il proprio target ideale.

4. Aumentare l’engagement  

I social, come il proprio nome dice, esistono per promuovere la socializzazione online, ma soprattutto sono strumenti di marketing e hanno tutti i meccanismi necessari per generare engagement, ossia coinvolgimento emotivo del consumatore nei confronti di una marca che scaturisce dell’interazione con essa. Il fatto di essere presente rende un marchio, prodotto o servizio più accessibile, abbatte le barriere e avvicina ai clienti. Ecco perché è importante creare contenuti in linea con le esigenze del proprio pubblico. Più i contenuti creati da un marchio sono in linea con i desideri ed esigenze dei propri follower, più questi ultimi si identificano con il contenuto messo a loro disposizione e interagiscono. Questo è un fattore importantissimo ad accrescere il livello di consapevolezza, affidabilità, credibilità e valore percepito del marchio dal punto di vista dei propri clienti.

 

5.Fidelizzare i clienti  

Le persone non vogliono essere trattate come un numero, ma come individui e apprezzano le aziende attente all’aspetto umano e che cercano di soddisfare le loro esigenze. Ecco perché tendono ad acquistare da chi conoscono e da chi si fidano. Perciò essere presente, almeno sui principali social media, non solo permette alle aziende di avere una conversazione costante con i propri clienti, ma aiuta a comprendere meglio le loro esigenze per darli quello che desiderano e questo favorisce il processo di fidelizzazione.

 

6.Meglio gestire la reputazione online 

I social media possono essere canali molto utili per la gestione di conflitti e per la risoluzione di problemi che possano avere i clienti. Se un cliente insoddisfatto si lamenta online sui social dà la possibilità all’azienda di ritrattarsi, scusarsi, di cercare di risolvere il problema e, in alcuni casi, anche di usare questa esperienza al proprio favore per dimostrare affidabilità ai potenziali clienti e fidelizzare quelli esistenti

 

7.Aumentare il tasso di occupazione della struttura 

Creare contenuto pertinente per i social è uno dei migliori e più economici modi esistenti attualmente per attirare clienti. È una attività che richiede lavoro e impegno, ma senza dubbio porta i suoi frutti perché permettono di profilare con strema precisione il target specifico di un determinato prodotto o servizio. Tutto questo semplicemente analizzando i datti statistici che i propri social mettono a disposizione degli utenti. Una volta che questi dati vengono analizzati è possibile realizzare molteplici azioni e campagne di marketing in grado di raggiungere un elevato numero di persone, possibilmente interessate a un prodotto o servizio turistico specifico, e di conseguenza contribuire ad aumentare il tasso di occupazione.

Naturalmente creare un profilo sui social non significa sucesso imediato, sopratutto perché non è in gioco soltanto la bravura nel realizzare contenuti rilevanti e accattivanti, ma si tratta di un mix tra bravura nel creare contenuti validi, capire il funzionamento della piattaforma e del suo algoritmo, ma anche di soldi investiti in annunci.

Comunque sia, non possiamo ignorare il fatto che i socil sono potenti strumenti di marketing e bisogna sfruttare il loro potenziale per promuovere e migliorare la performance del proprio business online.

Allora, cosa aspetti per creare i profili social per la tua struttura ricettiva e cominciare a promuoverla oggi stesso?

Buona fortuna!

Grazie per l’attenzione e al prossimo articolo!