Seleziona una pagina

 

Ci sono tre parole fondamentali da avere sempre in mente quando desideriamo creare un ambiente accogliente e piacevole: PULIZIA, ORDINE E MANUTENZIONE.

E c’è altro modo di cominciare a rendere gli ambienti nostri di ogni giorno migliori e più vivibili se non dalla PULIZIA?

 

 

 

Hai presente quelle trasmissioni “Case da incubo”, “Sepolti in casa”, “Accumulatori seriali”, “Malati di pulito?” Ecco! Io le adoro e le ho viste tutte. Sì proprio tutte. Quello che mi incuriosisce di queste trasmissioni è la storia dietro al problema, capire come le persone si sono trovate in quelle situazioni, imparare dalle loro esperienze e sopratutto capire come, con l’aiuto di un professionista, sono riuscite a uscirne.

Mi piace anche perché è notorio come per i protagonisti di queste trasmissioni avere un specialista che dia una mano davanti a un problema così fastidioso è molto rassicurante e come per loro vedere il risultato del lavoro alla fine è la cosa più gratificante. Alla fine delle puntate il cambiamento è sempre notevole, è tutto bello lucido, ordinato, pulito e i proprietari di casa sono sempre contenti e convinti di non volere più ritrovarsi nella stessa situazione di prima. Come non immedesimarsi, credo che tutti noi più o meno, chi di più chi di meno,  vogliamo vivere in un posto pulito.

Per i professionisti del riordino invece è proprio una bella soddisfazione poter intervenire in situazioni del genere e riuscire a migliorare la qualità della vita delle persone.

Comunque al di là delle trasmissioni televisive, per alcuni di noi la pulizia non è un problema, anzi è l’ultimo dei pensieri perché ci sono cose molto più interessanti da fare. Come darli torto? Questo articolo, però, è rivolto a noi mortali che abbiamo nel sangue il privilegio del senso del dovere di fare questo nobile compito chiamato pulizia. E poi è un momento unico, ideale per meditare e liberare la testa mentre ci muoviamo un po’, rinforziamo i muscoli e rimaniamo giovani per sempre. Non lo sapevi? È scientificamente comprovato che fare pulizia ci permettere di vivere più a lungo e in forma. Ti piacerebbe non?

Scherzi a parte, e anche se per la maggior parte di noi fare pulizia non è esattamente un piacere, o almeno non è l’attività più piacevole della vita, la questione è che prima o poi tocca un po’ a tutti.

La verità è che vere qualcuno che si occupi delle pulizie per noi è proprio un privilegio, ma se questo non è il tuo caso non c’è bisogno di disperarsi. Se ti tocca fare le pulizia, che ne dici di farlo con allegria?

Allora rimbocchiamoci le maniche e andiamo dritto al punto. Ci sono poi delle piccole accortezze che ti rendono la vita più semplice.

 

N° 1 – Pianificare prima di cominciare

 

Innanzitutto preparati un bel planner con tutte le attività che hai da fare in modo da distribuirle bene nel corso della settimana ed evitare di sovraccaricarti di lavoro. Ad esempio definisci i giorni per fare decluttering, per fare pulizia di fino, per lavare i bagni, per riordinare, per cambiare le lenzuola, per togliere le ragnatele, per aspirare, per lavare il pavimento, ecc. A meno che ti faccia proprio piacere e la tua non sia una struttura ricettiva, non hai mica hai l’obbligo di fare le stesse cose tutti i santi giorni.

N° 2 – Trova un modo per divertirti 

 

Prova a mettere la tua musica preferita e via. Cerca di munirti di materiale ed elettrodomestici funzionali, pratici, belli, divertenti e colorati che ti mettano di buonumore, ma soprattutto assicurati che siano di buona fattura, efficienti e funzionali per agevolarti nel tuo lavoro e aiutarti a fare meno fatica possibile. Non serve a niente prendere cose poco costose ma che alla fine hanno una pessima resa, si rompono facilmente e ti fanno fare doppia fatica.

La cosa principale è l’attitudine. Lamentarsi non solo non ti aiuta a sentirti meglio, ma ti irrigidisci i muscoli e ti procura più fatica. Mettiti un bel sorriso in faccia e trova un modo per divertirti. Dopo tutto se ti tocca fare le pulizia, che ne dici di farlo con allegria?

 

N° 3 – Organizzazione è tutto

 

Trovati un bel cestino dove organizzare i prodotti di pulizia, tutto quello che ti serve per il tuo lavoro e portalo con te in ogni stanza. In questo modo farai molto prima perché sarà tutto a portata di mano, risparmierai fatica e non dovrai fare avanti e indietro. Cerca di organizzare il tuo lavoro in modo tale da entrare in una stanza una sola volta e di uscirne solo quando sarà completamente pulita e ordinata.

 

N° 4 – Ottimizza il tuo tempo 

 

Se ti sposti da una stanza all’altra, non tornare mai a mani vuote. Cerca di prevedere quello che ti servirà subito dopo e portalo con te. Ad esempio, se entri in camera da letto e sai di dover cambiare le lenzuola tiene a portata di mano quelle pulite e quando esci porta via quelle sporche. È sempre utile avere con sé un straccetto. In questo modo ottimizzerai tempo, eviterai viaggi inutili, risparmierai energia e fatica.

Automatizzare i processi è una questione di sopravvivenza. Sfrutta al massimo i tuoi elettrodomestici. Tempo è denaro e non c’è modo migliore per guadagnare tempo se non utilizzando lavatrice, aspirapolvere, lavastoviglie ecc. in modo consapevole.

Attitudine è tutto. Fare le cose bene già dalla prima volta ti eviterà la scocciatura e la perdita di tempo di dover rifare un lavoro che è venuto male e questo non lo vogliamo affatto. Attenzione alla procrastinazione. Non fare domani quello che hai da fare oggi al costo di dover lavorare di più domani.

L’ordine giusto delle cose fa tutta la differenza. Prima apri le finestre per rinnovare l’aria e ossigenare il cervello, inizia a pulire dal soffitto al pavimento, non il contrario ;-). Poi sbatti tende, coperte, cuscini, divani, tappeti e tutto quello che devi sbattere. Dopodiché  spolvera e strofina bene laddove necessario, rimetti in ordine, aspira e lava il pavimento. Fidati, se segui esattamente questo ordine risparmierai un sacco di tempo. Poi ti garantisco che 60 minuti al giorno 3 volte a settimana dovrebbero bastare per tenere pulita una casa di 80m2 massimo. Se la tua famiglia o la tua casa è grande la parola d’ordine è D-E-L-E-G-A-R-E. Dividi i compiti e coinvolgi tutti. Mi raccomando, per la tua propria sopravvivenza, incolumità fisica, mentale e amore proprio, ascoltami. 

 

N° 5 – Prenditi cura di te e dei tuoi cari 

 

Le norme di sicurezza servono per tutti, perciò non dimenticare di usare i guanti, non giocare a fare il chimico mischiando prodotti di pulizia a caso, non salire mai sulle scale se sei da sola in casa e, almeno che tu non sia discendente di Spiderman, non sporgerti per pulire finestre, almeno non dal 5 piano in su e nemmeno dal 5 in giù. Insomma evita di sporgerti fuori dalla finestra. Se ci sono persone allergiche in casa prova prodotti antiallergici o naturali. Meglio ancora perché non provi a farli a casa? Online si trova una quantità infinita di ricette che si possono fare utilizzando solamente quello che hai in cucina come sale, aceto di vino bianco, bicarbonato di sodio e limone.  Sono molto efficaci e se utilizzi spesso questi metodi naturali al posto di prodotti di pulizia industrializzati, l’aria in casa tua sarà meno inquinata, risparmierai pure con la spesa al supermercato e l’ambiente ti ringrazierà.

 

N° 6 – Goditi il risultato 

 

Fatto. Adesso che è tutto scintillante, fai una bella tazza di 🍵, siediti, goditi il panorama e mettiti un bel sorriso in faccia.

Se fai con disciplina e allegria vedrai che tenere casa pulita non solo sarà semplice, ma addirittura divertente e gratificante. Se riesci ad avere costanza la tua vita sarà molto più facile, ci metterai di meno a riordinare, la tua casa sarà sempre pulita e di conseguenza molto più salubre, piacevole e godibile.

Buon lavoro e al prossimo articolo!